Le mani del Crocifisso trecentesco di Fossò

Fablab Venezia si è occupato della produzione di una coppia di mani lignee che potessero completare adeguatamente l’opera sacra, sostituendo le estremità attuali, che non si integravano in maniera armoniosa con il corpo del crocifisso.
In fase preliminare è stato necessario procedere alla scansione tridimensionale della statua del crocifisso, in modo da tradurre in digitale l’oggetto fisico e avere una base di lavoro virtuale. Dopo la scansione si è avviata la fase di modellazione 3d, è stato poi realizzato un prototipo in scala reale delle mani, utilizzando la tecnologia di stampa 3d a fusione di filamento, per valutarne la resa formale. Infine le mani sono state fresate da blocchi di legno utilizzando il nostro braccio robotico a sei assi attrezzato con un mandrino.

Crediti
Parrocchia di Fossò
Progetto ed esecuzione del restauro: Giorgia Busetto, Sara Grinzato
Direzione lavori: Monica Pregnolato – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area Metropolitana di Venezia e province di Belluno, Padova e Treviso

Alex Zanardi

Fablab Venezia si è occupato del disegno, sviluppo e produzione di un paio di guanti rigidi per il famoso sportivo, studiati appositamente per essere utilizzati durante le gare di triathlon su sedia a rotelle. L’iter di realizzazione è partito dalla scansione del pugno dell’atleta nella sua morfologia esterna e del calco della mano nella parte interna, nella posizione che avrebbe dovuto mantenere durante la gara. Attraverso un procedimento di reverse engineering è stato quindi prodotto il modello tridimensionale delle mani, che ha costituito il punto di partenza per la mdellazione del guanto protettivo, una sorta di guscio rigido che è stato poi stampato in 3d con tecnologia fdm. I guanti saranno successivamente rivestiti con una gomma per aumentare grip e comfort nella spinta.