Blog Fablab Venezia

È terminata la realizzazione 3D dell’installazione Across City Section, che si articolerà in cinque sezioni spazio-temporali in scala 1:500 e che sarà parte dell’evento collaterale Across Chinese Cities – Beijing alla 14. Mostra Internazionale di Architettura – la Biennale di Venezia.
Across City Sections_Dontstop architettura

Beijing Design Week con la collaborazione di Dontstop architettura presentano “Across Chinese Cities – Beijing”, una ricerca sulla trasformazione spaziale della città di Pechino e del quartiere storico di Dashilar, come evento collaterale della 14. Mostra Internazionale di Architettura – la Biennale di Venezia. Ospitata all’interno della Tesa 100 dell’Arsenale Novissimo, “Across Chinese Cities – Beijing” interpreta l’articolata evoluzione architettonica e sociale della città, guardando alle sfide tra locale e globale, alla necessità di continuo adattamento, e alle esperienze di resilienza che Pechino affronta oggi, e per le quali può diventare un paradigma valido per molte altre città nel mondo.

003
“Across Chinese Cities – Beijing” interpreta il tema lanciato da Rem Koolhaas “Absorbing Modernity” guardando e riflettendo sulle mutazioni della città di Pechino, attraverso il suo rapporto con Dashilar, in due dialoganti sezioni: “Across City Sections” e “Across Dashilar”. Dashilar, una città nella città, situata a sud- est di Piazza Tian’anmen, area storica e peculiare di Pechino è il centro della ricerca e lente attraverso cui guardiamo all’intera città e alla condizione urbana contemporanea. L’intreccio di cortili e vicoli tradizionali (hutong), il vibrante e denso ecosistema sociale e urbano di professionalità, conoscenze, infrastrutture e strutture storiche di Dashilar diventano terreno per la sperimentazione di progetti pilota volti al recupero e all’implementazione urbana.
Un’innovazione spaziale e sociale capillare e porosa, capace di reagire e reinventarsi, che interroga e dialoga con i dispositivi spaziali circostanti. “Across City Sections” consiste in un’installazione composta da una mappa della città e cinque sezioni spazio-temporali in scala 1:500 sull’asse nord-sud di Pechino, che mettono in luce e a confronto la trasformazione della città durante cinque momenti storici cruciali: 1488: fondazione di Dashilar, 1914: costruzione di Xiang Chang District, 1958: inaugurazione di Piazza Tian’anmen, 1992: inaugurazione di Henderson Centre primo shopping mall, 2014: Pechino oggi, capitale e scenario dell’architettura contemporanea mondiale.
002
Qui i confronti con l’invariante della Città Proibita e con le grandi trasformazioni del tessuto urbano evidenziano le micro-trasformazioni di Dashilar, contestualizzando il quartiere/città e la sua capacità di resilienza nei diversi momenti storici. Ad abbracciare l’enunciato lineare rappresentato da “Across City Sections”, si giustappone “Across Dashilar” un percorso circolare esplorativo delle dinamiche socio-culturali e dei fattori economico-politici che dalla sua fondazione, hanno collocato Dashilar in una zona di produttiva marginalità. Nata come insediamento esterno alle mura della citta’ imperiale, si e’ sviluppata in una dimensione spaziale di autonoma alterità, dove gerarchie sociali e canoni comportamentali venivano sovvertiti. La maglia temporale che la attraversa declinata in quattro momenti storici (la dinastia mongola del XV secolo, il periodo Ming e Qing, la fine dell’impero e il primo periodo repubblicano, la fondazione della Repubblica Popolare nel 1949 fino alle riforme economiche degli anni 90, il periodo pre olipmico e dunque il XXI secolo) si scandisce in un intreccio di progetti multidisciplinari realizzati negli ultimi due anni da un vasto gruppo di studi e creativi, a frutto della cooperazione avviata da Beijing Design Week e Dashilar Cultural Investment co Ltd.
03
Sulla base di uno schema di rigenerazione voltato alla riabilitazione del tessuto urbano e sociale per mezzo di un sistema nodale fondato sul design sociale, selezionati progetti che hanno risposto alla criticità dell’ecosistema architettonico, infrastrutturale e comunitario di Dashilar divengono qui spunti digressivi per approfondimenti storici e tematici. Si esplora qui una vasta casistica di archetipi architettonici e tipologie costruttive affiancate da excursus antropologici nella storia letteraria e culturale che rese Dashilar una fucina di creatività e attività imprenditoriale.
02
Presentati in scenari installativi che storicizzano gli effetti di transizioni storiche e politiche, i sei progetti pilota sono accompagnati da una ulteriore selezione inclusiva di opere in vari media da fotografia, sound art, a video e animazione, applicazioni interattive, progetti che spaziano dal co-design alle collaborazioni con residenti e artigiani locali. Nello spazio anche una sezione dedicata a programmazione di film che affrontano relative tematiche, e rispondono a nuclei di indagine qui scelti. In occasione dell’apertura sarà pubblicato un Reader, con una vasta selezione di testi esistenti da letteratura storica, narrativa, giornalistica e contemporanea inclusiva di blog e articoli, editata da Beijing Design Week in collaborazione con vari esperti e i partecipanti alla mostra. Una serie di programmi e workshop saranno inoltre organizzati nelle settimane iniziali della biennale.
Schermata 2014-07-01 alle 12.59.04
La mostra problematizza l’assunto di una modernità centripeta, sostituita qui da una visione in cui l’interazione tra una architettura resiliente ed una relazionale sono centrali nell’evoluzione di una citta’ policentrica, porosa ed informale.
Arsenale Nord, Tesa 100 5 – 6 Giugno (Vernissage), Orario d’apertura dalle 10 alle 19 7 Giugno – 23 Novembre, Orario d’apertura dalle 10 alle 17, chiuso il lunedì
Entrata libera
Crediti Titolo Across Chinese Cities – Beijing
Organizzazione: Beijing Design Week
Curatori: Michele Brunello (DONTSTOP architettura) and Beatrice Leanza (Beijing Design Week)
Installazione speciale: Ma Yansong
In collaborazione con: Dashilar Platform, Neill Mclean Gaddes, Yijing Xu
Partecipanti: Per “Across City Sections”: Dontstop architettura Per “Across Dashilar”: Abitare China magazine, Approach Architecture, CAFA – Central Academy of Fine Arts, Matali Crasset, CYJO, Instant Hutong, Kenya Hara studio, LAVA design agency, Lumalu, Meta Hutongs, People Architecture Foundation, People’s Architecture Office, reMIX Architecture, SANS practice, Varvara Shavrova, Standardarchitecture, Studio Ramoprimo + MDDM Studio, The DaZhaLan Project (Cao Fei and Ou Ning), Jia Yong, MAD Architects, Michael Young, Hua xinmin, Cui Yong
Coordinamento: Beijing Gehua-Rizzoli Design Communication Co.,Ltd DONTSTOP architettura (Michele Brunello e Marco Brega) GA Holding Beijing Dashilar Investment Limited
Consulenti Senior: Ma Yansong, Stefano Boeri, Wu Chen, Wu Wenyi, Fang Zhenning, Zhu Xiaodi, Zhang Ke, Chen Zhanhui, Kengo Kuma, Cai Hongyan, Zeng Hui, Wang Zhizhong, Jia Rong
Allestimento: Silvia Bertolotti, Giorgio Donà, Massimiliano Savino, Shilong Tan, Giuditta Vendrame, Yibo Xu per DONTSTOP architettura with Omri Revesz studio e con la collaborazione di Donatello De Mattia
Official Sponsor: Shanghai Zendai Group Sunshine 100 China Holdings ltd.
Con il supporto di: Beijing Municipal Commission of Urban Planning Xicheng District People’s Government of Beijing Municipality Beijing Industrial Design Center Embassy of Italy in Beijing Fondazione Italia Cina City of Venice–Venice Expo Committee
Installazione “Across City Sections”: Xichen Zhang, Associate Professor, School of Design, Jiangnan University, China Fabbricazione digitale: Fablab Venezia Stampanti 3D Made in Italy: Wasp www.beijingdesignweek.org  www.dontstoparch.it
Press Contacts: China Design News press.bjdw@chinadesignnews.com Lucia De Carlo +8613552550247 Twitter: @BjDesignWeek Dontstop architettura Giuditta Vendrame comunicazione@dontstopper.it +39 3468346017